La nostra storia

Nel 1920 il giornale "Coeurs Vaillants" lancia l'associazione. Questo giornale, è indirizzato a tutti i ragazzini di Francia, dagli 8 ai 15 anni. Il suo slogan: "A coeurs vaillants, rien d'impossible " tradotto: "Tutto è possible per i cuori vigilanti". Sarà un successo immenso.



È nel 1936 che l'associazione "Coeurs Vaillants" sarà ufficialmente riconosciuta in Francia . Nel 1937, l'associazione si indirizza alle ragazze con il termine "Ames Vaillantes", ossia "Anime Vigilanti". Sarà più tardi, nel 1956 che l'associazione Coeurs Vaillants-Ames Vaillantes sarà modificata in A.C.E. (Action Catholique de l'Enfance). Vent'anni dopo, nel 1975 l'A.C.E. porterà il nome esatto di (Action Catholique des Enfants) perchè l'associazione è propria quella dei bambini e affinchè nessun dubbio possa esistere sul carattere esplicito del loro ruolo.

In Svizzera, l'associazione Coeurs Vaillants-Ames Vaillantes è nata dalla trasformazione della Croisade Eucharistique (Crociata Eucaristica), che riuniva i bambini nelle diverse parrocchie. E' nel Jura, a Moutier, nel 1942 che i primi gruppi si formano, ma l'estensione sarà in seguito molto rapida e progresserà in tutta la Svizzera romanda.

Il nome di ACE et di MADEP (Mouvement d'Apostolat des Enfants et Préadolescents) saranno ulteriormente usate in tutti i cantoni romandi, all'eccezione di Ginevra dove l'associazione porta il nome di ACE.